Fiorelli, dalla Catania: “Col Napoli si torna al 4-3-3”

Fiorelli, dalla Catania: “Col Napoli si torna al 4-3-3”

Giuseppe Fiorelli, Video Regione Sicilia, è intervenuto a Club Napoli All News, sulle frequenze di Teleclub Italia: ” il Catania è orfana di Bergessio per squalifica. Maran, che non sarà in panchina per diffida, sta correndo ai rimedi, perché non ha una punta di ruolo e ritornerà al 4-3-3, anche per i vari infortuni( Almirón, Cabalaceta, Castro e Spolli). Il tecnico conferma,tra i pali, Andújar, che deve conquistare il mondiale. Per questa scelta ci sono un po’ di mugugni da parte dei tifosi, sia per gli errori con Genoa e Juventus, sia perché è visto in mala fede proprio per la gara di domani, dato che è un tesserato del Napoli. I sostenitori del Catania non vivono bene questo momento, una zona di classifica non adatta per un team che ha sfiorato la zona Europa League. In difesa sugli esterni papabili Peruzzi e Gyomber con Bellusci centrale; a centrocampo Lodi, che ha affermato di avere Napoli nel cuore, con a sostegno uno tra Izco e Rinaudo, e Plasil, con il dubbio di vederlo schierato o esterno o mediano; in attacco, punta centrale Leto, posizione insolita, ma già collaudata in argentina, con a supporto Barrientos, con il ballottaggio Bhiraghi- Monzón, che ha più vantaggio. Peruzzi in difesa? Il giocatore più di due mesi non ha giocato per infortunio e Maran lo preferisce arretrato perché sa difendere bene, lo vede come terzino di fascia e non centrocampista, ogni tecnico ha una visione di gioco soggettiva. Monzón attaccante? Quando è stato schierato in questa posizione ha giocato bene. Clima tranquillo sugli spalti? C’è un grande rispetto tra le due tifoserie, non a caso i tifosi della Juve in curva inneggiavano un coro “siete peggio del Napoli” e i catanesi hanno risposto cantando o surdat nammurat.”