Giudice di pace di Marano salvo solo se i Comuni pagheranno le spese

Giudice di pace di Marano salvo solo se i Comuni pagheranno le spese

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato, ieri, il decreto che dispone il mantenimento di 285 uffici del Giudice di Pace a seguito della recente riforma delle circoscrizioni giudiziarie. Sono state dunque accolte quasi integralmente le 297 istanze formulate dagli enti locali che si impegnano a mantenere a loro cura e spese gli uffici giudiziari di prossimità nei loro territorio. Nell’area a nord di Napoli sono salvi gli uffici del Giudice di pace di Marano (mandamento che comprende Giugliano, Marano, Calvizzano, Qualiano, Mugnano, Villaricca e Melito), Casoria, Afragola e Frattamaggiore. Salvi anche gli uffici di Pozzuoli e Portici, a patto – come si evince dal decreto – che le amministrazioni locali si impegnino a stanziare i fondi per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strutture nonché del personale amministrativo. Cosa accadrà dunque a Marano? Soltanto pochi mesi fa infatti i comuni di Calvizzano e Giugliano manifestarono (anche formalmente) la loro contrarietà all’ipotesi di sobbarcarsi una parte delle spese per il mantenimento del presidio giudiziario di Marano.