Sede Asl, scontro tra Pozzuoli e Frattamaggiore mentre Giugliano sta a guardare

Mentre impazza la guerra tra Pozzuoli e Frattamaggiore per la sede dell’Asl Na2 Nord Giugliano sta a guardare e perde per l’ennesima volta una struttura importante. Dopo il tribunale scippato da Aversa anche la sede dell’azienda sanitaria più importante della provincia vola verso altri lidi senza che la terza città della Campania sia proprio in partita.

I FATTI. La sede dell’Asl per ora e’ nel territorio di Pozzuoli ma ben presto per “ragioni organizzative” dovrebbe essere trasferita a Frattaminore. Il Sindaco Figliolia non ha gradito questa decisione ed ha convocato un consiglio comunale monotematico che ha promosso un ricorso al TAR.

BARICENTRO. Il ricorso si basa sul fatto che la sede della direzione generale deve essere il baricentro del territorio dell’Asl. Pozzuoli vanta tale diritto per la presenza di Ischia e Procida ma anche un cieco si renderebbe conto che il vero punto di convergenza sarebbe Giugliano: sia per geografia, sia per dimensioni.

UN NUOVO SCIPPO. Ancora una sconfitta dopo la sede del tribunale ad Aversa. Per anni il Giuglianese e’ stato il comprensorio cenerentola per tutte le scelte nei palazzi del potere. Non vi è una struttura degna di nota eppure più volte dato il prezzo altissimo pagato in termini di discariche era stato proposto un “ristoro”.

SILENZIO DELLA POLITICA. Tutto questo perché pare che Giugliano non abbia sedi o palazzi da offrire a queste istituzioni. Un paradosso per il comune più esteso della Provincia di Napoli. “La verità forse e’ da ricercare negli equilibri della politica e in quella tradizione tutta nostra che preferisce incarichi e poltrone a risultati politici per tutta la comunità” tuona un medico che preferisce restare anonimo. Come dagli torto visto che oggi il giuglianese esprime tre parlamentari, tre consiglieri regionali, assessori e membri del consesso provinciale, aspiranti sottosegretari ma non riesce a portare mai a casa un risultato politico degno di nota.