Agente in coma, raccolta fondi con olimpionici e cantanti al Palapartenope

Agente in coma, raccolta fondi con olimpionici e cantanti al Palapartenope

Due serate di spettacolo, ma soprattutto cantanti quali Gianni Morandi, Peppino di Capri o Enzo Gragnaniello, e olimpionici del calibro di Pino Maddaloni e Massimo Rosolino, per raccogliere fondi destinati a dare una speranza di risveglio per Fabio Graziano, agente della polizia in servizio a Napoli, in coma per un incidente stradale dal 7 settembre scorso. Una kermesse che ha come motore la compagna del poliziotto, Paola Volpe, che, dopo la solidarietà dei colleghi, ha trovato nel mondo dello spettacolo la possibilità di trovare risorse per il suo ricovero e la permanenza a Innsbruck, in un  centro specializzato, per i problemi del 32enne investito da un furgone. Il costo del biglietto di ingresso è di 10 euro.

“Tutto deve avere un senso -dice la compagna-  Fabio me lo ha sempre detto io mi sforzo di trovarlo da circa sei mesi. Senza di lui ha poco senso. Tutto. Parlo col cuore non con la testa. Vorrei che si concludesse in qualcosa di sentito non di doveroso. Fabio deve avere una speranza di avere una vita perché anche la speranza ci avevano tolto. I malati come fabio sono carne morta. Fabio è vita e deve tornare alla vita. Servono 100 mila euro”.

Parla anche il vicequestore Valeria Moffa che dice di essere “stati spinti da Paola. Abbiamo patrocinato l’evento per essere più vicini a Fabio. Il costo del biglietto a fronte dello spettacolo è nulla”.