“Piccole aziende per grandi eccellenze”: al via il Campania GusMed Festival

“Piccole aziende per grandi eccellenze”: al via il Campania GusMed Festival

“Mangia sano, mangia campano”. Questo il messaggio lanciato nel corso della serata d’apertura del “Campania GusMed…dei sapori mediterranei”, festival enogastronomico giunto quest’anno alla terza edizione.

Sabato 22 febbraio, nella cornice dell’hotel Giulia di Qualiano, si è tenuta la prima delle dieci tappe della manifestazione che farà il giro di tutta la Campania. A dare il benvenuto agli oltre 100 invitati della serata, tra cui anche il sindaco di Qualiano Ludovico De Luca, il titolare della struttura Massimiliano Ferrara, il direttore Salvatore Varriale e il presidente dell’associazione Promotega, Edoardo Lanza. “Ho voluto che la manifestazione partisse dalla provincia di Napoli per dare un segnale forte di valorizzazione di un territorio che troppe volte balza sui giornali per fatti negativi. Invece ci sono tante piccole aziende, capaci però di prodotti alimentari eccellenti”, ha affermato Lanza. Insomma piccole aziende per mettere luci le grandi eccellenze enogastronomiche “Made in Sud”. La serata è stata aperta da un ricco buffet accompagnato dalle bollicine di un fresco “Greco Brut” delle cantine Montesole di Avellino.

Sotto lo sguardo vigile di un’attenta giuria tecnica presieduta dal Cav. Giuseppe Di Napoli (Associazione Maitre Italiani Ristoranti e Alberghi), il Cav. Alberto Alovisi (Presidente dell’associazione direttori d’Albergo Campania), dil Maestro di cucina Nicola Ricci (chef e patron del Ricci Park Hotel di San Giorgio del Sannio), la lady chef Rosaria Vaccaro, Michele Trimarco (Associazione Nazionale Assaggiatori Professionisti Olio d’oliva) e i giornalisti Giuseppe Giorgio e avv. Sergio Sbarra, si è dato il via al prelibato defilè creato dal giovanissimo Executive Chef Domenico Pannacchio accompagnato in ogni sua uscita dalla fantastica Viviana Scardigno, testimonial del concorso Miss Gusmed Campania 2014. Accompagnati dal sottofondo musicale del Maestro Stefano Prisco, tutti i piatti sono stati preparati con prodotti selezionati provenienti dalla Campania e non solo.

Un minuto di raccoglimento, chiesto dal dott. Gerardo Avallone di Crescita Civile, è stato dedicato all’ultima vittima della crisi economica di Pomigliano D’Arco. A fare quasi da cornice di protezione, alla selezionata enogastronomia tutta Made in Sud, aziende di altra natura hanno accolto con la loro presenza i numerosi convenuti alla serata.  A partire dalla concessionaria URBANIAsrl di Poggioreale e PIEMES di Avellino, leader del risparmio energetico, la piattaforma CAMBIOMERCI.COM e la CLE di San Sebastiano al Vesuvio specializzata nel recupero di opere monumentali e la locale artistica VETRERIA DIANA. Anche il mondo dell’associazionismo ha voluto essere presente all’evento con AIM (associazione italo-israeliana per il commercio estero), il MOVIMENTO DI CRESCITA CIVILE rappresentato dal presidente dott. Gerardo Avallone e l’Associazione Culturale MEGARIS che ha messo a disposizione una particolare mostra pittorica del prof. Carlo Postiglione, presidente dell’INTERCRAL CAMPANIA.