Calvizzano, giunta senza vicesindaco da cinque mesi. Nuovo manifesto dell’opposizione. “I dieci mesi dell’amministrazione Sala-tasse”

Calvizzano, giunta senza vicesindaco da cinque mesi. Nuovo manifesto dell’opposizione. “I dieci mesi dell’amministrazione Sala-tasse”

Da oltre cinque mesi il Comune di Calvizzano è senza vicesindaco. La casella in giunta è ancora vacante da quando il primo cittadino Giuseppe Salatiello, con un apposito decreto sindacale, sollevò dall’incarico Cristofaro Agliata, attuale assessore alle Politiche sociali.

Una scelta che venne adottata – si disse a settembre – “non per disaccordi politici o frizioni all’interno della maggioranza”, ma alla luce di un accordo stipulato verbalmente in campagna elettorale. Quel ruolo infatti, ma solo fino al 30 settembre, sarebbe toccato all’aspirante consigliere che avrebbe riportato il maggior numero di voti.

Sta di fatto che dell’avvicendamento, dato per imminente qualche mese fa, non se ne è più parlato. Intanto la città è tappezzata da un nuovo manifesto dell’opposizione (Sequino, De Vito, Pirozzi), che pone l’accento sulla questione fiscale, in particolare sulla “mancata riduzione dell’Irpef”, sugli “sperperi per le spese di feste e festini”, sull’aumento degli stipendi per sindaco e assessori. Eloquente il titolo: “I dieci mesi dell’amministrazione Sala-tasse”.