L’opposizione a Mugnano: “Stiamo assistendo all’immobilismo politico. Si sceglie sempre la via più tranquilla”

L’opposizione a Mugnano: “Stiamo assistendo all’immobilismo politico. Si sceglie sempre la via più tranquilla”

Ancora una volta stiamo assistendo all’immobilismo politico che imperversa nel nostro consiglio comunale e nella nostra amministrazione da un po’. L’equilibrio di voto creatosi all’interno del consiglio comunale dà spazio ad una situazione di stallo, tra maggioranza e opposizione, secondo noi nessuno si salva in ambedue gli schieramenti da consequenziali critiche, pur rispettando le scelte politiche personali che hanno preferito seguire ognuno di  loro. Affermiamo questo con convinzione, sapendo che ci sarebbero questioni importanti da risolvere che  l’amministrazione dovrebbe trattare con alta priorità e con maggiore serietà politica ed intellettuale ma che allo stesso tempo, ci aspetteremmo che lo stesso trattamento vi sia riservato anche dalla serietà e dall’impegno dell’opposizione.

Il PUT che dovrebbe andare in vigore tra pochi giorni, non è certo la panacea  delle soluzioni di tutti i problemi del traffico urbano e della viabilità a Mugnano, in quanto sono già state ampiamente rilevate da più parti punti critici, non ultimo l’incremento del traffico in quella parte della città che da tempo immemore sarebbe destinata all’attuazione del progetto per il PARCO AGRICOLO.  La questione della MUNIANUM, per la  quale sembrava inevitabile l’avvio di una risoluzione verso la privatizzazione del servizio e della gestione dei 15 dipendenti  che da tempo erano in attesa della soluzione della vertenza. La questione della gestione del MERCATO ITTICO e del l’ormai famoso contratto annuale provvisorio che non riesce ad essere tramutato in contratto definitivo, senza arrivare ad una chiarezza e trasparenza anche in questo caso. La questione della gestione dello stadio A. VALLEFUOCO, ancora senza un piano di gestione anche dopo che più forze politiche avevano sottolineato quanto questa situazione generasse penalizzazione  per le associazioni sportive locali e a riflettere quanto poco si tenesse in considerazione la pratica dello sport nella nostra città. La gestione degli spazi verdi e comuni che lascia ancora una volta scontenti gran parte dei cittadini che non  possono usufruire pienamente soprattutto  bambini ed anziani,  di tutti quelli a disposizione, alcuni dei quali ormai in uno stato più che pietoso ed  in parti diverse della città e non solo in quell’unico luogo che si ha oggi a disposizione.

Si è scelto per l’ennesima volta la via più tranquilla, di comodo, che accontenta un po’ tutti, nell’attesa che finisca il mandato dell’amministrazione attuale, sempre con l’acqua alla gola, sempre dovendo fare i conti sul filo dell’equilibrio nell’attesa che qualcosa possa migliorare, si cerca di non arrecare ‘’danno’’ da entrambe le parti.

 

S.E.L CIRCOLO ‘’25 APRILE’’ MUGNANO

R.F. CIRCOLO ‘’E.BERLINGUER’’ MUGNANO

COMITATO PER LA PACE ‘’V. ARRIGONI’’MUGNANO

CANTIERE DELLA SINISTRA ‘’MUGNANO’’