Marano caso Amato: “Il Comune terrà la barra dritta”.

Marano caso Amato: “Il Comune terrà la barra dritta”.

Comunicato stampa. “Beni confiscati: il Comune terrà la barra dritta”.  Il sindaco Liccardo rassicura il presidente Tonino Amato.

Con riferimento alle dichiarazioni rilasciate dal presidente della commissione regionale sui beni confiscati, Antonio Amato, apparse qualche giorno fa sul sito di Teleclub Italia, piace rilevare che il Comune di Marano, dopo anni di inerzia amministrativa, sia stato accomunato allo Stato e alle forze dell’ordine nello sforzo di operare sgomberi e di entrare nell’effettivo possesso dei beni confiscati ai fini del loro utilizzo a beneficio dei cittadini. A questo proposito rassicuriamo il Presidente Amato sia sulla barra dritta che tiene il Comune di Marano, pur nella scarsità di mezzi e di risorse, sia sulla circostanza che che è già allo studio ed in fase di predisposizione il piano di utilizzo dei beni confiscati nella proprietà dell’ente locale di cui, appena predisposto, sarà data ampia pubblicità .

 

Lo sforzo che il Comune sta mettendo in campo, pur tra mille difficoltà spesso create anche da atti posti in essere da Autorità ed Enti terzi, merita, dopo un ventennio di stasi ed inadempienze, rispetto e sostegno così come doveri civici inderogabili richiedono denunce forti a carico di coloro i quali pongono in essere azioni che ostacolano o creano presupposti di deviazione dell’azione amministrativa dai fini che le sono propri, che questa giovane e motivata Amministrazione intende perseguire con determinazione, legalità e trasparenza.

Il Sindaco

Dott. Angelo Liccardo