Ex lsu: emergenza scuola a Marano

Ex lsu: emergenza scuola a Marano

Si è appena conclusa la mobilitazione dei lavoratori ex-lsu, con il blocco dell’ingresso a scuola degli studenti. A Marano si era concentrata sul Plesso Amanzio, rischiando di paralizzare tutte le sedi scolastiche della città. La protesta, rientra nell’ambito della vertenza promossa contro i tagli, voluti dal ministero, al monte ore, con conseguente dimezzamento degli stipendi e del personale. È di ieri sera la notizia che il governo, ha tamponato il problema con un emendamento che proroga di un mese il contratto dei lavoratori. La vertenza non è risolta, è semplicemente rimandata al mese prossimo con il rischio che riesploda con ancor più veemenza. In questa vicenda si incrociano due temi sociali fondamentali, il lavoro e l’istruzione. È ormai chiara a tutti la strategia politica in atto: l’annientamento di ogni diritto attraverso il perpretarsi di azioni politiche che mettono in conflitto tra loro le classi più colpite, che di conseguenza, non sono mai in condizione di dare risposte unitarie e, quindi, più efficaci. È inaccettabile continuare a subire il progressivo smantellamento della scuola pubblica, come è inaccettabile che la crisi debba essere pagata sempre dalle realtà più deboli.

Questa strategia politica colpisce in egual modo tutte le parti coinvolte:
i lavoratori ex-lsu
la scuola nel suo apparato amministrativo, personale ata e corpo docente
le istituzioni locali
i cittadini e le famiglie

È necessario dare risposte concrete, subito, per risolvere i problemi di una città, Marano, condannata a peggiorare per l’assenza strutturale di iniziative politiche
È necessario dare risposte politiche, “A fianco dei lavoratori, per ogni azione volta a garantire spettanze e tutele, e a rappresentarne istanze e rivendicazioni”, e a fianco ai cittadini, perché “il diritto allo studio, va assicurato e salvaguardato sempre, come principio imprescindibile”.

Ne discutiamo insieme ai cittadini martedì 25 febbraio ore 17.30 alla sala Cavallo del comune di Marano

Sono invitati al dibattito:
· l’Amministrazione comunale nelle persone del Sindaco e Assessore alla Pubblica Istruzione

· I Dirigenti dei comprensivi di Marano con i Presidenti dei collegi

· Rappresentanti del corpo docente

· Rappresentatanti dei lavoratori della scuola

· Esponenti della RETE GENITORI di Marano

· Tutte le forze politiche del territorio

· Tutti i cittadini

Incontro organizzato dal circolo I Maggio di Sinistra ecologia e libertà di Marano di Napoli