Qualiano, rifiuti: De Luca incontra il Prefetto

Qualiano, rifiuti: De Luca incontra il Prefetto

“Stiamo mettendo in campo tutto quanto è nelle nostre possibilità per scongiurare l’illecito abbandono dei rifiuti sul nostro territorio. E’ una crociata che vinceremo”. E’ fiducioso il sindaco Ludovico De Luca, ascoltato in Prefettura dal prefetto Cafana, che gli ha accordato l’incontro richiesto con tutte le Forze dell’Ordine. La richiesta era partita qualche settimana fa ed aveva l’obiettivo di chiedere controlli e sanzioni più dure nei confronti di chi abbandona i rifiuti lungo le strade del territorio qualianese. In particolare se ad abbandonare sono attività lavorative, dietro le quali spesso si celano lavoro nero ed attività fantasma per il fisco.

Al tavolo di confronto, hanno preso parte gli esponenti dei Carabinieri di Qualiano, il Nucleo Opertivo della GdF, la Polizia di Giugliano, la Guardia Forestale, la Polizia Municipale di Qualiano e la Polizia Provinciale.

“Ringrazio le Forze dell’ordine parte attiva in questa crociata contro l’abbandono dei rifiuti. – ha esordito il sindaco Ludovico De Luca- Oggi il nostro territorio è stato tutto ripulito, il problema è prevenire e monitorare e ci costa un enorme dispendio di energie in termini di uomini. Nelle attività portate avanti dalla Polizia Municipale, abbiamo notato che i rifiuti, molto spesso, vengono abbandonati da soggetti al di fuori del territorio comunale.- ha sottolineato il Primo cittadino- C’è chi puntualmente viene a Qualiano a sversare e molto spesso la Polizia Municipale non riesce a fare appieno il suo compito, proprio perché i trasgressori sono fuori del territorio comunale. Una volta accertata l’infrazione, infatti, i P.M. dovrebbero avere la possibilità di segnalare in automatico ai Carabinieri od alla Guardia di Finanza, i quali a loro volta dovrebbero compiere l’ulteriore passo dell’accertamento della regolarità dell’attività commerciale. Sarebbe questo davvero un grosso deterrente per scongiurare l’illecito abbandono dei rifiuti sul nostro territorio”.

Al termine dell’incontro il Prefetto Cafagna ha disposto il ritorno costante delle Forze di Polizia presenti al tavolo, sui siti ripuliti dal Comune di Qualiano e l’attivazione di un flusso continuo di informazione delle attività specifiche, che vengono svolte. A seguito di un verbale della PM nei confronti di un’azienda o di un’attività extraterritoriale, è stato attivato anche un percorso privilegiato di controllo anti elusione fiscale oltre le dovute verifiche all’anagrafe tributaria dove spesso queste attività nemmeno compaiono.

Il Prefetto Cafagna aveva esordito facendo il punto della situazione dalla quale è emerso che Qualiano, rispetto agli altri territori dell’hinterland, non è messo così male sotto il profilo dell’abbandono selvaggio. Sono, infatti, solo 5 i siti in cui, in particolare, l’Amministrazione comunale, ha segnalato l’abbandono indiscriminato di rifiuti: Circumvallazione Esterna, via Ripuaria, Pozzo Nuovo, via del Dogma ed il tratto di Circumvallazione nei pressi dei campi rom. Tutti siti ripuliti.