Napoli bello e impossibile. Azzurri a + 6 dalla Fiorentina

Napoli bello e impossibile. Azzurri a + 6 dalla Fiorentina

3 è il numero perfetto! Il Napoli con la vittoria ai danni del Sassuolo riesce a portare a casa la terza vittoria consecutiva dopo i trionfi contro Milan in campionato e Roma in Coppa Italia. Il successo nei confronti della squadra di Malesani è importante per allontanarsi ancor di più dalla Fiorentina, che ha perso 2-1 contro l’Inter, in vista della corsa per la qualificazione in Champions League. Per il match al Mapei Stadium, Benitez schiera il classico 4-2-3-1 con qualche modifica nello scacchiere tattico; in porta gioca Rafael e non il titolarissimo Reina a causa di alcuni fastidi muscolari per il portiere spagnolo. Sulla sinistra, a Reveillere è stato preferito Ghoulam. A centrocampo, Behrami e Dzemaili sostituiscono gli squalificati Inler e Jorginho e poi nel terzetto offensivo Mertens occupa il posto di Callejon, anch’egli sospeso un turno per squalifica. Dopo 8 minuti di gioco Marek Hamsik sfiora la rete dell’1-0 con il mancino che accarezza il palo sinistro della porta difesa da Pegolo. Il portiere del Sassuolo, successivamente, si supera compiendo parate magistrali su Higuain prima e su Insigne dopo. Gli 11 di Malesani non riescono ad impensierire più di tanto gli uomini di Benitez che trovano il gol del vantaggio con Blerim Dzemaili, su assist di Hamsik, con un bel sinistro da fuori area. Nella prima frazione di gioco il Napoli ha dettato legge e avrebbe meritato qual cosina in più. Nel secondo tempo sono sempre i partenopei a mostrare la propria superiorità e al 56’ lo slovacco Hamsik, ispiratissimo in questa partita, con un passaggio no-look passa la sfera a Insigne che entra in area di rigore puntando l’ex di turno Cannavaro e di conseguenza il talento di Frattamaggiore infila la palla nel sacco con un destro a giro formidabile. La squadra di casa è riuscita a mettere in difficoltà il Napoli quando sono entrati in campo Zaza e Chibsah rispettivamente al posto di Floro Flores e Marrone. L’ex Atalanta Zaza va vicinissimo al goal che poteva riaprire il match. Chibsah ha punzecchiato in varie occasioni la difesa azzurra con la sua velocità. Nonostante ciò, il Napoli non subisce colpi e al 71’ Benitez sostituisce Higuain per lasciar spazio a Pandev. Il macedone, subito dopo l’ingresso in campo, lambisce la rete del 3-0 dopo una bella giocata personale in area di rigore avversaria. Il Napoli, negli ultimi minuti del match, ottiene molte chance per il 3-0 con Insigne, Dzemaili cui tiro si stampa sulla traversa e con Mertens il quale, dopo una bella serpentina, avrebbe meritato miglior sorte. Il Sassuolo è l’ennesima vittima del Napoli che nelle ultime tre uscite ha dimostrato di essere bello e impossibile e tra l’altro si può dire ufficialmente che Marek Hamsik è ritornato ai suoi livelli. Vitajte späť Marek! Bentornato Marekiaro!

 

Marco Borriello