La moviola: brutta gestione di falli e cartellini di Massa ma bravo in occasione del mancato rosso di Abbiati

Pronti via è subito altissimo il ritmo con un Napoli subito in partita e prontamente stroncato da Massa perché dopo 6′ Higuain tenta l’affondo ma viene bloccato con le braccia da Mexes.
Al 22′ bravo Massa perché ammonisce Abbiati per un fallo da ultimo uomo su Mertens. La scelta è stata giusta perché Mertens è si spedito in porta ma Abbiati prende il napoletano quando il pallone era fin troppo lontano. L’espulsione non sarebbe stata uno scandalo ma a seconda dell’arbitro viene data o non data.
Benitez protesta tantissimo.
Al 35′ Balotelli fermato in fuorigioco tira comunque in porta e protesta anche con l’arbitro che gli intima di non farlo più ma Massa non ammonisce il numero 45 rossonero.
2′ minuti dopo Inler viene ammonito per un fallo da dietro, la decisione è corretta a norma di regolamento ma il metro di giudizio tenuto fino a questo punto da Massa non giustifica la scelta. Di fatto per l’arbitro lo sgambetto è pari all’intervento di Abbiati da ultimo uomo.
Il primo tempo termina 1-1 senza neanche un minuto di recupero, altra scelta assurda.
Nel secondo tempo ammonito Taarabt per simulazione, altro errore di Massa perché Albiol, se pur non caricasse il braccio, prende l’ex calciatore del QPR.
Al 67′ ammonito Jorginho, come Inler ammonito e diffidato.
Triplo errore al 71′ con Mertens che non viene ammonito per un fallo di mano, poi Rami che blocca da dietro e poi il più grave con Mexes che cerca di dare un calcio terribile a Mertens che fortunatamente non lo prende. Era giallo tendente al rosso ma per Massa neanche un cartellino.
All’85’ ammonito Callejon per un brutto fallo, giusto il giallo.
Prestazione pessima di Massa. Non incide sulla gara ma sono fin troppe le decisioni su cui discutere.