Consiglio a Qualiano: l’opposizione chiede del trasporto disabili ed è scontro tra maggioranza e opposizione

Consiglio a Qualiano: l’opposizione chiede del trasporto disabili ed è  scontro tra maggioranza e opposizione

consiglio comunale qualianese si apre con un’interrogazione dell’opposizione non prevista dal programma ufficiale di convocazione, tema: trasporto disabili. L’opposizione,  col beneplacito del presidente del Consiglio De Leonardis, fa uno strappo alla regola, dunque, e forte del clamore di una parte esacerbata del pubblico, chiede all’assessore Odierno di chiarire la cause della sospensione, improvvisa e senza preavviso, del trasporto per i bambini disabili con handicap non gravi. E’ subito confusione: il gruppo di genitori presenti in sala consiliare scoppia in lamentele, acclamando l’opposizione e puntando il dito contro l’assessore Odierno: “i nostri figli non stanno bene, hanno bisogno della navetta!”, grida qualcuno.

 

Odierno, dal canto suo, riesce a strappare pochi minuti di silenzio per dichiarare, coerentemente alle dichiarazioni dei giorni scorsi a riguardo: “la sospensione della navetta è dovuta alla necessità di condurre verifiche sui requisiti che gli utenti finora beneficiari oggi presentano. Non tutti gli utenti hanno handicap gravi e in quanto tali non hanno diritto ad usufruire del servizio: in caso contrario si incorrerebbe in illegittimità”. Alla richiesta dell’opposizione di risoluzione alla questione, infine Odierno risponde: “provvederemo nei prossimi quindici giorni alla creazione di un nuovo servizio anche per gli utenti i cui handicap non sono disciplinati dal comma 3 della legge 104”. Le madri, poco dopo la promessa di Odierno, abbandonano la sala e  promettono, a loro volta, di manifestare all’entrata del Comune qualora tra quindici giorni i patti non dovessero essere rispettati.

 

Dopo la bagarre opposizione-maggioranza-pubblico si passa velocemente in rassegna  quello che avrebbe dovuto essere il primo punto o.d.g. , cioè la presa d’atto della nomina dei Revisori dei Conti: si fa un plauso quindi a Vincenzo Pezzullo, Marcello Santagata e Paolina Romano, nominata quest’ultima presidentessa del collegio. Si giunge quindi al terzo punto all’o.d.g. relativo alla discussione e proposte su lottizzazione abusiva delle zone Pozzo Nuovo e Fella Pane; l’opposizione chiede di votare una proposta di indirizzo per far rientrare le zone in oggetto nel prossimo PUC da redigere dai tecnici designati dall’ente al fine di sanare l’abuso di lottizzazione abusiva e concedere ai proprietari degli immobili edificati sui terreni la legittimità dalla loro proprietà.

 

La proposta viene accettata dalla maggioranza che l ha ampliata ritenendo dio dovere inserire nel prossimo PUC oltre queste indicate, anche altre zone che si trovino nella medesima situazione. Proposta approvata all’unanimità. Il consiglio comunale si conclude lasciando  indiscussi e trattati in data da destinare, i punti quattro e cinque, rispettivamente relativi all’Isola della Legalità e all’Acquedotto       Scpa.