Manifestazione contro inceneritore: polemiche a Qualiano

Manifestazione contro inceneritore: polemiche a Qualiano

A pochi giorni dalla manifestazione indetta dal Comitato No Inceneritore di Qualiano, sfilata per le strade del paese lo scorso sabato 12 ottobre, i rappresentanti del comitato si pronunciano sullo svolgimento del corteo. La partecipazione non è stata ampia, anzi, si sono contate circa 200 persone, che tuttavia hanno camminato con striscioni per le strade del paese sotto la pioggia battente delle prime ore del mattino, ma uno dei portavoce dei comitato dichiara: ” la pioggia sicuramente ci ha penalizzato, ma la ricca attività di sensibilizzazione che abbiamo svolto per le strade, nelle scuole e nelle attività commerciali in previsione della manifestazione, non è stata affatto proporzionale ai numeri della piazza”.

 

Delusione anche nei confronti dell’amministrazione che, a detta del comitato, “non ha sufficientemente pubblicizzato la manifestazione, invitando i cittadini a scendere in strada”. “Scandalosa, inoltre “, continuano i promotori, “l’assenza dei medici curanti: è assurdo che questi, depositari di uno stock di conoscenze reali di casi di tumori nel paese, non abbiano sensibilizzato i pazienti né abbiano partecipato attivamente al corteo”. Dopo la manifestazione, dunque, il comitato decide di cambiare strategia per continuare comunque la battaglia, sopratutto dopo l’apertura delle buste: in programma, infatti, l’organizzazione di un convegno a cui dovrebbe partecipare un oncologo di Bologna che tiene in cura una donna membro del comitato nel cui organismo sono stati ritrovati metalli pesanti; un’opera di collaborazione con l’ASL locale e, infine, il ricongiungimento con gli altri comitati dislocati sul territorio nelle altre eventuali manifestazioni. Pertanto le riunioni dell’assemblea che si batte per la bonifica del territorio continuano a tenersi ogni giovedì alle 19:30 a Qualiano. Per ulteriori informazioni visualizzare la pagina facebook NO INCENERITORE QUALIANO.