Tares: tra qualche giorno la risposta del ministero. Intanto si continuano ad utilizzare i bobcat che distruggono i marciapiedi

Tares: tra qualche giorno la risposta del ministero. Intanto si continuano ad utilizzare i bobcat che distruggono i marciapiedi

Forse in settimana arriveranno le risposte da parte del ministero dell’economia. Risposte ai quesiti che i commissari prefettizi hanno inviato qualche settimana fa dopo l’ennesima battaglia, a tratti incivile, consumatasi in Corso Campano. “Attendiamo risposte, ci stiamo lavorando – commenta Giombini – Per adesso è confermato il risparmio del 10%, ma siamo fiduciosi sulle risposte del ministero”.

 

In quei giorni commissari prefettizi hanno anche incontrato le rappresentante sindacali della ditta e l’ ATI stessa al fine di procedere al raffreddamento di criticità in corso tra azienda e lavoratori.La partecipazione al tavolo di lavoro, coordinato dalla commissione straordinaria, è stata allargata alle rappresentanze sindacali unitarie al fine di avere una partecipazione quanto più  rappresentativa rispetto alle problematiche esistenti nel cantiere. L’incontro si è concluso, dopo una lunga e ampia discussione, con la sottoscrizione di un verbale, condiviso da tutti i soggetti presenti. I problemi legati allo svolgimento del lavoro e alla differenziata dovrebbero essere così appianati. Anche se ne restano tanti altri.

 

Innanzitutto lo strano e continuo utilizzo dei bobcat che distruggono i marciapiedi e la differenziata che va, ma non schizza nelle percentuali. L’impegno dei cittadini non è premiato del tutto e per adesso ci si assesta solo intorno al 25% e 26%. Le cifre dovrebbero almeno raddoppiare per potersi realmente risollevare dal pantano nel quale vive la città.