Marano, lavori al convento: prosegue la protesta dei cinque disoccupati

Marano, lavori al convento: prosegue la protesta dei cinque disoccupati

Lavori ancora fermi al cantiere del convento di Santa Maria degli Angeli. Anche stamani infatti cinque disoccupati, gli stessi che ieri avevano ostacolato l’avvio delle operazioni, sollecitando nel contempo l’amministrazione comunale affinché si faccia portavoce delle loro istanze presso la ditta aggiudicataria dell’appalto, hanno occupato nuovamente l’atrio del seicentesco edificio religioso. Chiedono di essere utilizzati da una delle numerose ditte attive sul territorio (cantiere cimiteriale) o che operano in città grazie ai progetti (caserma, tribunale, convento) del Piu Europa. Stamani sul posto si sono recati i carabinieri della locale tenenza e il sindaco Angelo Liccardo. Gli operai, dopo qualche ora, si sono recati in municipio, dove hanno chiesto un incontro con il primo cittadino. Per ora non è stata sporta alcuna denuncia nei loro confronti, ma si tratta di un’eventualità che potrebbe prendere corpo nelle prossime ore se i disoccupati continueranno a manifestare nell’area adibita a cantiere.