In Spagna è caccia a Giuseppe Simioli, numero due del clan Polverino

In Spagna è caccia a Giuseppe Simioli, numero due del clan Polverino

In Spagna è caccia a cinque latitanti del clan Polverino. Dopo il superboss Peppe’o barone, arrestato nel marzo del 2012 nella sua villa di tre piani a Jerez de la Frontera, nel mirino degli investigatori iberici ci sono almeno altri cinque latitanti. Al primo posto, in quanto ritenuto il nuovo padrino dell’organizzazione malavitosa di Marano e Quarto, c’è Giuseppe Simioli, detto ‘o piduocel”, al quale la squadra speciale «fuggitivi» dell’Uco, la «Unidad central operativa de la guardia civil», dà la caccia in tutta la Spagna. Giuseppe Simioli, maranese doc, è considerato il braccio destro di Giuseppe Polverino”, l’uomo più influente del clan e che ha ne preso le redini dopo l’arresto del padrino. L’attenzione delle forze di polizia è centrata inoltre su Antonio Polverino, alias “Zi Totonno”.