Evade e si nasconde dagli zii, chiesti dieci mesi di carcere per Pino Mele

Evade e si nasconde dagli zii, chiesti dieci mesi di carcere per Pino Mele

Ha chiesto dieci mesi di reclusione il pubblico ministero per Giuseppe Mele, meglio conosciuto come Pino. Mele, processato per direttissima, è tornato dinanzi ai giudici per l’evasione dalla misura cautelare dei domiciliari a cui era sottoposto. Il giudice però non ha ancora stabilito la condanna. Nelle ultime settimane l’uomo era evaso dai domiciliari per ben due volte a distanza di pochi giorni. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano lo avevano infatti trovato entrambe le volte a casa di parenti e non presso la casa di cura individuata per i domiciliari.

Mele è già stato condannato in appello per una rapina a un gioielleria a Pieve di Soligo, in provincia di Treviso. In primo grado i giudici inflissero una condanna a 10 anni di carcere. Ora si attende l’esito della Cassazione.