Bocciati gli emendamenti del M5s su registro tumori

Bocciati gli emendamenti del M5s su registro tumori

Bocciati gli emendamenti su registro tumori, carcere e multe per coloro i quali falsificano i documenti relativi alla classificazione dei rifiuti e questione inceneritore.  Sarebbe dovuto essere un giorno importante oggi per la terra dei fuochi. In commissione la discussione sugli emendamenti sul decreto approvato dal Governo, che dovrà passare adesso al vaglio del parlamento.

 

Ma a quanto pare, c’è stata una cocente delusione soprattutto per il deputato Salvatore Micillo del movimento 5 stelle che ha espresso la sua indignazione per la bocciatura delle proposte di legge, attraverso un post su Facebook: “Vogliono bonificare con le chiacchiere: ci hanno bocciato in Commissione Ambiente tre importantissimi emendamenti”.

 

Disappunto sulla bocciatura è stato espresso anche dalla deputata nelle file del Pd, Giovanna Palma che si unisce alla voce di Micillo. La parlamentare del partito democratico dichiara d’aver demandato, assieme ai suoi colleghi Micillo e Russo, al ministro Lorenzin, la questione relativa alla pubblicazione, da parte dell’Istituto Superiore della Sanità, del registro tumori. Insomma all’unanimità regna un sentimento di sdegno rispetto alla bocciatura degli emendamenti per salvare la terra dei fuochi.