Santa Maria Capua Vetere: gli danno i domiciliari e lui cambia indirizzo

Santa Maria Capua Vetere: gli danno i domiciliari e lui cambia indirizzo

I carabinieri del Comando Stazione di Santa Maria Capua Vetere, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di aggravamento di misura per espiazione pena, emessa dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di S. Maria Capua Vetere nei confronti di Del Gaudio Ferdinando, cl. 1971 del posto. 

Il 44enne, già condannato alla pena definitiva di anni 18 e mesi 3 a seguito di cumuli pena per reati associativi ed in materia di stupefacenti, commessi in Santa Maria Capua Vetere fino all’anno 2000, di recente ammesso al beneficio della detenzione domiciliare, eleggeva domicilio in luogo diverso da quello autorizzato in violazione delle prescrizioni imposte dall’autorità giudiziaria. Non ottemperando poi ad intimazione di trasferirsi presso il domicilio autorizzato è stato colpito da odierno provvedimento di aggravamento.

Il Del Gaudio Ferdinando è affiliato al clan dei casalesi ed appartenente alla famiglia camorristica Bellaggio’ di S. Maria Capua Vetere, che per anni si è contesa la leadership per lo spaccio di droga nel territorio sammaritano in contrapposizione al gruppo AMATO . Per l’arrestato si sono, quindi, aperte le porte della casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.