Isola ecologica, arriva la svolta. Impegnati 250 mila euro

Isola ecologica, arriva la svolta. Impegnati 250 mila euro

Svolta sul fronte dell’installazione dell’isola ecologica, la prima per la città di Marano. Ieri il varo degli atti amministrativi con i quali, tra l’altro, il Comune ha finalmente impegnato i fondi (250 mila euro) previsti per la realizzazione del punto di raccolta. Ad annunciarlo è l’assessore all’Ambiente Gaetano Orlando. Le attrezzature saranno invece finanziate dalla Regione, grazie a un finanziamento di cui l’Ente dispone già da qualche anno. Il progetto (ideato dalla giunta Perrotta) per la realizzazione dell’isola ecologica, che sorgerà nell’area confiscata di località La Volpe, a due passi dal corso Mediterraneo, ha subito nel corso degli anni numerose battute d’arresto: stop dovuti al blocco dei fondi da parte della Regione, da problematiche di bilancio o attinenti allo sgombero delle attività commerciali operanti nell’area oggetto della confisca. “E’ un primo passo, molto importante, ma non ci fermeremo qua – spiega l’assessore al ramo Orlando – Tra qualche giorno sarà pronta anche la graduatoria delle guardie ambientale. Poi attingeremo dai fondi per il patto della Terra dei fuochi per installare videocamere in vari punti della città. Un nuovo impulso al settore sarà fornito dall’insediamento del nuovo dirigente dell’area tecnica e del funzionario già in servizio presso l’area Ambiente, nonché dal futuro responsabile dell’area vigilanza”.