Raid incendiario al supermercato

Raid incendiario al supermercato

Racket o no, l’unico dato certo è che un supermercato è andato in fiamme. Si tratta della Conad di via Oasi Sacro Cuore. Il rogo appiccato durante la notte di capodanno ha quasi distrutto l’intero locale. Sul caso indagano gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano. Ad oggi tutte le ipotesi sono aperte e non si esclude nulla.

A dare l’allarme sono stati gli stessi titolari dell’esercizio commerciale che hanno immediatamente allertato i vigili del fuoco. Sul posto gli agenti di polizia diretti dal primo dirigente Aldo Mannella e dal vicequestore aggiunto Mario Minichini, subito si sono messi a lavoro ed immediatamente hanno notate segni di effrazione che non lasciano dubbi. Sulle mura del negozio c’erano dei fori che lasciano intendere un lavoro certosino fatto apposta per entrare. Gli ignoti poi una volta dentro hanno cosparso gli scaffali con liquido infiammabile, probabilmente benzina, dando poi fuoco a tutto. A darne ulteriore prova il ritrovamento di una bottiglia.

Poliziotti hanno poi sentito il titolare dell’attività commerciale che ha dichiarato di non avere mai ricevuto minacce o richieste estorsive. La modalità del furto però dà adito a molti inquietanti sospetti.