Giugliano. I Cinque stelle muovono nuove pesanti accuse all’amministrazione Poziello

GIUGLIANO. Anche stavolta a essere coinvolte sono sia la maggioranza che l’opposizione. Il Movimento 5 stelle di Giugliano ha lanciato nuove pesanti accuse all’amministrazione Poziello. Stavolta si tratta di incompatibilità di consiglieri comunali perché, a detta degli attivisti, avrebbero contenziosi o debiti con il Comune. E questo andrebbe contro la normativa. 

È stato pubblicato un post sul blog di Beppe Grillo nel quale si legge: “La normativa prevede che, tutti gli amministratori pubblici siano tenuti a dichiarare se hanno in essere debiti o contenziosi con l’Istituzione che si accingono ad amministrare, l’esistenza di tali debiti rappresenta un evento ostativo al ruolo di amministratore pubblico, come previsto dal Testo Unico degli Enti Locali.

A seguito di un’indagine degli attivisti del movimento 5 stelle di Giugliano in Campania, è stato scoperto che molti consiglieri di maggioranza, ed alcuni di opposizione, si trovano nella condizione di avere debiti o contenziosi, anche molto gravi, con il Comune che amministrano.

La totalità di questi consiglieri ha auto-certificato la non sussistenza di questi ostacoli previsti dalla Legge. Queste dichiarazioni, risultate false, configurano a carico di questi consiglieri, sindaco compreso, delle gravi violazioni al Codice Penale. (art.483 c.p.)”.