Paolo, un ragazzo semplice, buono e volenteroso: il ricordo di chi lo conosceva

Paolo, un ragazzo semplice, buono e volenteroso: il ricordo di chi lo conosceva

Si chiamava Paolo Ianniello, in ragazzo che a soli 25 anni ha perso la vita in un tragico incidente proprio nel giorno di Natale. “Era un bravo ragazzo, pulito, un gran lavoratore”, così lo ricordano gli amici, che si stringono in uno straziante dolore. Nessuno crede che possa essere accaduto veramente. Paolo si dava da fare come meglio poteva per affrontare questo periodo di crisi, così, come tanti giovani si cimentava a svolgere come meglio poteva i lavori che gli capitavano. Non si risparmiava in nulla, rendendosi sempre disponibile a nuove esperienze.  Si impegnava tanto  per cercare un impiego.  Il 25enne di Giugliano, era amato e voluto bene da amici e conoscenti, intratteneva rapporti educati e solari con chiunque. Chi lo ha conosciuto lo descrive come un ragazzo gentile, generoso, insomma proprio un bravo ragazzo. Occhioni enormi ed  un sorriso sempre pronto.

 

Aveva tanti sogni Paolo, sogni comuni a tanti giovani della sua età, sogni spezzati tragicamente nel giorno di Natale quando, investito da un’auto, ha perso la vita.