Confetti, palloncini e bara bianca per l’ultimo saluto a Paolo investito il giorno di Natale

Confetti, palloncini e bara bianca per l’ultimo saluto a Paolo investito il giorno di Natale

Una bara bianca, confetti e palloncini hanno salutato per l’ultima volta Paolo, il giovane di soli 25 anni morto a Natale a Giugliano. Una chiesa San Nicola gremita di amici e parenti ha pianto un ragazzo che nel giorno di Natale era sceso in strada in cerca di lavoro. Distrutti dal dolore i familiari, le tre sorelle e il fratello maschio che gli somiglia come una goccia d’acqua. Ha cercato di dare forza alla famiglia Don Raffaele Grimaldi che ha celebrato la messa funebre ma il dolore per una morte così assurda non sarà facile da superare. Un Natale triste per tutti i Giuglianesi ed in particolare per la zona di via Colonne. Forse le uniche parole sensate sono quelle scritte dagli amici che gli hanno dedicato due striscioni: “ciao piccolo angelo, noi ricorderemo sempre il tuo sorriso”