Marano aderisce al progetto “Coni Ragazzi”, sport per i giovani meno agiati e disabili

Marano aderisce al progetto “Coni Ragazzi”, sport per i giovani meno agiati e disabili

Più sport a Marano e per tutti. Nato dalla convenzione tra i promotori del progetto, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero della Salute e il Coni, “Coni Ragazzi” offre un servizio di attività pomeridiana per instradare allo sport giovani appartenenti a fasce deboli e disagiate o diversamente abili. L’obiettivo del progetto è quello di affermare il diritto allo sport per tutti e incentivare nell’individuo in crescita la capacità di formarsi a livello educativo e relazionale tramite i giochi di squadra.

L’organizzazione del progetto nazionale ha individuato una rete capillare di associazioni e società sportive dilettantistiche operanti su diversi territori ai quali sarà stanziato un fondo per offrire a tanti ragazzini, dai 5 ai 13 anni, due ore di sport gratuito a settimana. Il tutto per una durata di 23 settimane, escluse le festività secondo il calendario scolastico regionale.

Sarà previsto un programma diversificato per le fasce di età: dai cinque agli otto anni è prevista attività motoria di base, mentre dai nove ai quindici anni attività polivalenti, presportive e sportive.

Garantita la copertura assicurativa per ogni infortunio e la presenza di un operatore di sostegno per i casi di disabilità che affiancherà il tecnico sportivo.

Le iscrizioni dei bambini potranno essere effettuate dai genitori o dai titolari della potestà genitoriale, se in possesso dei seguenti requisiti: anno di nascita compreso tra il 2002 e il 2010; domicilio o residenza a Marano di Napoli – dichiarazione ISEE attestante il reddito familiare (in base al quale sarà attribuito un punteggio).

La domanda di candidatura dovrà essere compilata on-line, utilizzando il form disponibile sull’area dedicata http://area.coniragazzi.it, oppure presso le ASD\SSD prescelte, ovvero presso le sedi territoriali del CONI di competenza, dal 21 ottobre al 9 novembre 2015.

Di seguito le sedi delle associazioni sportive individuate a Marano di Napoli:

  • Associazione sportiva dilettantistica Atletica Marano, Stadio Comunale S. Nuvoletta in Via Falcone, Marano di Napoli (contatti :[email protected], Via G. Falcone n.23, 80019 Qualiano NA. Giorni ed orari di ricevimento: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16,00 alle 17,00). Attività sportive: attività motoria, atletica leggera pista.
  • Associazione sportiva dilettantistica A.S.D ZERO90NOVE, Scuola Ranucci, Via Ranucci, Marano di Napoli. Attività sportiva: calcio a 5.
  • A.S.D. N. Pallacanestro Marano Società Sportiva Dilettantistica, Palamarano, Via Mario Musella, Marano di Napoli. Attività sportiva: pallacanestro, attività motoria
  • A.S. Dilettantistica Ilary Dance, Via Giordano Bruno 21, Marano di Napoli (contatti: 3935654921, [email protected], dalle 16,00 alle 20,30)

Il modulo d’iscrizione dovrà essere corredato di relativa foto (disponibile presso le ASD/SSD), certificato medico di idoneità sportiva non agonistica, dichiarazione ISEE, anche in copia (in caso di ragazzi tra i 5 e i 13 anni d’età per i quali non siano verificabili i requisiti sopra indicati sarà richiesta una dichiarazione sostitutiva rilasciata dall’amministrazione locale competente.) e in caso di situazione di disabilità andrà allegata un’idonea certificazione (anche in copia).

“Credo sia una buona opportunità di crescita – spiega l’assessore allo Sport e politiche per la disabilità, dott.ssa Francesca Beneduce – quella che il Coni ha voluto offrire promuovendo l’importanza dell’attività sportiva fin dall’età scolare e soprattutto rendendola accessibile gratuitamente alle famiglie che non possono permettersi rette troppo alte presso le strutture sportive. Educare allo sport significa essere attenti all’equilibrio psico/fisico dei giovani del domani e dare buon esempio di sana integrazione relazionale”.

Ha espresso particolare soddisfazione il sindaco di Marano, dott. Angelo Liccardo: “I momenti e le opportunità per i giovani, specie se meno fortunati, sono quelli migliori per una comunità. La forza dei giovani sa solo unire, mai dividere, ne sono fermamente convinto”.