Ampliamento del cimitero. Palladino: Marano deve sapere.

Ampliamento del cimitero.  Palladino: Marano deve sapere.

«Siamo riusciti ad ottenere un’assemblea pubblica con la partecipazione dell’amministratore giudiziario per fare chiarezza sui lavori al cimitero. L’informazione corretta è un dovere di ogni amministrazione verso i cittadini e non transigeremo». Così Michele Palladino, capogruppo di Idv, ed i consiglieri Tagliaferri e Coppola si esprimono all’indomani del sopralluogo sul cantiere di ampliamento del cimitero civico. Finalmente, lunedì scorso, il sopralluogo si è svolto ed è servito a fare chiarezza su molti aspetti finora oscuri. Sopralluogo oggetto di numerose polemiche e per il quale in questi mesi si sono alternate richieste d’accesso e di controllo da parte dei consiglieri d’opposizione inizialmente quasi sempre dimenticate. Un’ultima richiesta di incontro, protocollata da Michele Palladino al sindaco Liccardo, ha avuto esito positivo e alcuni consiglieri d’opposizione hanno potuto supervisionare i lavori al cimitero con Lucio Spanò, l’amministratore giudiziario della Mastrominico, azienda affidataria dei lavori d’ampliamento cimiteriali ma finita nel mirino della magistratura nel 2011. L’incontro, in presenza del Rup, ing. Davide Ferriello e di alcuni responsabili dell’area cantierale, è stato decisivo alla luce di molti dubbi che si erano fatti strada ultimamente. “Dubbi legittimi – commenta il capogruppo Idv Michele Palladino – sul corretto espletamento dei lavori, sulla tutela dei soldi versati dai cittadini per l’acquisto dei loculi, ma soprattutto sulla mancata linea informativa che l’amministrazione comunale non ha prontamente concesso ai cittadini, come loro diritto, ingenerando confusione totale. L’incontro ha fatto chiarezza su molti aspetti”.

Ai consiglieri sono state fornite spiegazioni e dettagli, ma proprio alla luce della forte carenza di informativa ai cittadini registrata finora, Palladino ha sollecitato che tali rassicurazioni vengano espresse direttamente alla cittadinanza in una pubblica assemblea. Circostanza che ha trovato la disponibilità di Spanò ed il consenso dello stesso sindaco Liccardo.

“ Abbiamo ottenuto – continua Palladino – insieme ai consiglieri Tagliaferri e Coppola e alla delegazione dei consiglieri d’opposizione presenti l’organizzazione di un’assemblea pubblica con il dott. Lucio Spanò, aperta a tutti i cittadini, dove saranno illustrate le linee guida del progetto d’ampliamento cimiteriale, le modalità, i risultati ottenuti e le garanzie per ogni step temporale. Ogni cittadino, che giustamente richiede di essere informato in seguito al versamento delle sue quote, ed anche coloro che hanno prenotato i loculi ed indecisi attendono di vederci chiaro, potranno porre qualsiasi domanda all’amministratore giudiziario. L’assemblea si terrà presumibilmente nel pomeriggio del 10 gennaio, ma stiamo ancora concordando la data con la Procura. Al momento opportuno ne sarà data notizia tramite stampa e manifesti. L’informazione – conclude Palladino – è un diritto del cittadino, questo non va dimenticato mai”