Proroga ok, l’avvocato dei beni confiscati resta al Comune per altri sei mesi

Proroga ok, l’avvocato dei beni confiscati resta al Comune per altri sei mesi

Incarico rinnovato, l’avvocato Saverio Griffo resterà al Comune per altri sei mesi. Lo ha sancito pochi minuti fa la giunta comunale, riunitasi nelle prime ore del pomeriggio per discutere di questa e altre importanti vicende amministrative. Il legale di origine casertana, che da circa un anno si occupa di alcune delicate questioni, tra cui quelle relative agli sgomberi e alla gestione dei beni confiscati alla criminalità, era più o meno apertamente osteggiato da alcuni fazioni, interne ed esterne all’Ente, ma aveva incassato anche l’appoggio convinto del consigliere provinciale Antonio Di Guida e, seppur non ufficialmente, dell’assessore al Contenzioso Teresa Giaccio.

Compenso ridotto 30 del per cento. Resterà in carica fino al giugno del 2104, con un onorario ridotto di circa il 30 per cento. Un trend in costante diminuzione, quello relativo alle spese per le figure professionali che si occupano degli affari legali del Comune, ben al di sotto di quelle sostenute fino al biennio 2011-2012. Decisivo ai fini del varo del nuovo atto di proroga, che sarà formalizzato con la sottoscrizione di un contratto di servizio, il parere del segretario generale, Brunella Asfaldo, e dei dirigenti dell’area Amministrativa ed Economico-finanziaria.