Chiuso l’ospedale di Frattamaggiore, i pazienti si riversano ai nosocomi di Giugliano e Pozzuoli

Chiuso l’ospedale di Frattamaggiore, i pazienti si riversano ai nosocomi di Giugliano e Pozzuoli

Dalle prime ore di questa mattina presso l’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore il Pronto Soccorso, la radiologia, il laboratorio di analisi, l’endoscopia digestiva, la farmacia e l’area destinata alle prenotazioni sono bloccati a causa di un grave allagamento degli ambienti del piano terra e di quelli ad esso sottoposti. Il fenomeno è stato causato dalle forti piogge che hanno colpito l’intera area in cui insiste l’ospedale.

La Direzione Sanitaria dell’ospedale ha disposto immediatamente il trasferimento dei pazienti presso altri presidi ospedalieri aziendali e presso i reparti ancora attivi, contemporaneamente è stato comunicato al servizio 118 e alla Prefettura il blocco delle attività di Pronto Soccorso, dei ricoveri programmati e di tutte le attività inerenti l’emergenza.

Attualmente il personale e i tecnici sono impegnati nel ripristinare la funzionalità degli ambienti, cercando di limitare i danni a strumentazioni e materiali.

Data l’entità del fenomeno, allo stato attuale non è ancora possibile stimare le conseguenze dell’allagamento su apparecchiature e strutture né si può valutare quando l’attività dell’ospedale potrà tornare alla normalità. ​