I Memorial Antonio Russo, vincono i Carabineiri

Si è conclusa ieri una due giorni di sport per ricordare un grande avvocato giuglianese scomparso troppo presto: Antonio Russo.
Ad un anno dalla morte dell’onorevole, gli amici Matteo Casertano e Castrese Verde hanno organizzato il Memorial chiamando a raccolta 4 squadre che si sono ardentemente sfidate sul campo di calcio: Avvocati, Carabinieri, Giornalisti e Poliziotti.
Il torneo, primo di una lunga serie come ci ha tenuto a precisare Verde, “altrimenti avremmo già perso in partenza”, é stato strutturato sulla base di 4 incontri: le due semifinali, la finalina per assegnare il terzo posto e la finale per decretare il vincitore. Tutto è nato perché “una mattina, mentre stavamo in tribunale – dice l’avvocato Matteo Casertano- ci accorgemmo che stava per arrivare l’anniversario della morte dell’amico Antonio Russo e così, in 7 giorni, abbiamo organizzato il torneo con le forze dell’ordine e strutturato il quadrangolare. C’è stata subito un’adesione plebiscitaria”, continua Casertano, “e grazie all’intervento di qualche amico più esperto nel campo sportivo ed organizzativo, come il Maresciallo Verde, siamo riusciti a chiamare i miei colleghi avvocati ed una rappresentativa di giornalisti perché, oltre alle forze dell’ordine, sono le categorie che più hanno interfacciato con il nostro Antonio quando era in vita”. Conclude con una speranza: “Ogni anno dobbiamo migliorare la struttura cercando di far intervenire sempre più categorie per una grande giornata di sport”.
Il torneo, partito con le semifinali il 12 dicembre, è stato vinto dalla selezione dei Carabinieri che ha battuto per 7-6 in finale i Giornalisti nella splendida cornice dei campi del PalaTecfi. Piazza d’onore per gli Avvocati ma “l’unico vero vincitore è stato il ricordo”.

20131215-012803 PM.jpg