Dicono di essere i collaboratori del figlio e truffano un’anziana di 2000 euro

Dicono di essere i collaboratori del figlio e truffano un’anziana di 2000 euro

Abiti eleganti, parlantina sciolta e visi rassicuranti: questo è l’identikit di due uomini di mezza età che hanno bussato alla porta di una povera signora residente a Giugliano nella zona di via Santa Caterina.

Si sono presentati come collaboratori del figlio che possiede una concessionaria d’auto e le hanno fatto credere che il suo rampollo versasse in difficili condizioni economiche tanto da aver contratto un debito che doveva essere coperto. Timorosa che il figlio si fosse cacciato in qualche guaio serio, la madre ha saldato il debito conferendo loro 2000 euro.

La donna, ignara di aver subito una rapina a mano disarmata, ha successivamente chiamato il figlio per sapere quali problemi finanziari avesse. Il rivenditore d’auto è rimasto basito dal racconto della mamma; lui non aveva nessuna insolvenza da adempiere. Solo allora la malcapitata ha capito di essere stata vittima dell’inganno di due imbroglioni che hanno approfittato della sua buona fede per trafugarle del denaro.

Eloisa Di Rosa