La polizia col fiato sul collo al clan, controlli e perquisizioni a tappeto nelle palazzine

La polizia col fiato sul collo al clan, controlli e perquisizioni a tappeto nelle palazzine

Controlli e perquisizioni a tappeto nelle palazzine Ina Casa a Giugliano. Gli agenti del commissariato di polizia diretti dal primo dirigenti Pasquale Trocino hanno perquisito 15 appartamenti di pregiudicati e persone sospette e sono state identificate 50 persone. Non sono stati ritrovati elementi rilevanti ma le forze dell’ordine stanno svolgendo un lavoro serrato per scovare i killer che l’altra sera hanno sparato nelle palazzine Ina Casa.

Nel corso dei controlli c’è stato poi un inseguimento con un tossicodipendente che è stato trovato in possesso di un coltello.

Il blitz arriva dopo che lunedì sera ci fu una sparatoria in via Montessori. I killer volevano colpire il figlio di Michele Di Biase che era lì in compagnia di altre persone. Il ragazzo però riuscì a scappare e sfuggire ai colpi.