Patriciello rovina la festa di De Luca a Milano: “Potremmo essere denunciati”

Patriciello rovina la festa di De Luca a Milano: “Potremmo essere denunciati”

De Luca parla all’Expo di Milano e don Patriciello lo risponde su Facebook. “E adesso occorre fare attenzione. I volontari che hanno lottato per la nostra terra potrebbero essere denunciati per procurato allarme”. Così ha commentato il parroco di Caivano lo studio sui prodotti campani i cui dati sono stati resi noti oggi all’Expo di Milano dal presidente della Regione Vincenzo De Luca, secondo cui “il 97% del territorio è incontaminato”.

“Tutto ok ragazzi – prosegue don Patriciello sulla sua pagina facebook – ci siamo sbagliati. I nostri morti li abbiamo sognati, i pozzi avvelenati li abbiamo immaginati. Calvi Risorta, la più grande discarica d’Europa, non esiste. I bidoni arrugginiti nel Parco del Vesuvio erano uno scherzo. La ‘zona vasta’ di Giugliano si trova in Lombardia. Il fumo nero dei roghi tossici proveniva dalle fornacelle che preparavano l’arrosto. Tutto è a posto – conclude don Patriciello – il lavoro in nero è doveroso, possiamo ripartire”.