Comuni uniti per mantenere la sede del giudice di pace a Marano

Comuni uniti per mantenere la sede del giudice di pace a Marano

Incontro dei Sindaci di Qualiano (Ludovico De Luca), Marano (Angelo Liccardo), Villaricca (Francesco Gaudieri), Melito (Venanzio Carpentieri), Calvizzano e Mugnano con il Presidente del Tribunale di Napoli Nord,  dott.ssa Elisabetta Garzo, per fare il punto della situazione
Incontro dei Sindaci di Qualiano (Ludovico De Luca), Marano (Angelo Liccardo), Villaricca (Francesco Gaudieri), Melito (Venanzio Carpentieri), Calvizzano e Mugnano con il Presidente del Tribunale di Napoli Nord,  dott.ssa Elisabetta Garzo, per fare il punto della situazione e continuare a mantenere la sede del Giudice di Pace a Marano.

“E’ stata ribadita da tutti noi la volontà e l’esigenza di continuare a mantenere un presidio di legalità su un territorio complesso e difficile come il nostro. – sottolinea il sindaco Ludovico De Luca- In un anno di patto siglato, sono venuti fuori i primi dati e ci conforta anche il plauso della coordinatrice dei Giudici di Pace, dott.ssa Giovanna Iodice, che ha riconosciuto a Qualiano il grande impegno del dipendente distaccato Carlo Ricciardiello”.

Per mantenere la sede di Marano i Comuni, infatti, hanno siglato un accordo investendo risorse sia economiche che umane, tese a far funzionare la struttura, la cui chiusura sarebbe stato un ulteriore aggravio di lavoro, per il già ingolfato neonato Tribunale di Napoli Nord.  Dunque, i Comuni hanno messo a disposizione unità lavorative e Qualiano, ha distaccato un dipendente grazie al lavoro del quale, in un anno di attività svolta è stato possibile pubblicare 16mila sentenze.

“Sono contento per come si è svolta la riunione e come Comune capofila voglio ringraziare tutti gli altri Enti che hanno messo a disposizione risorse economiche ed umane.- afferma il sindaco di Marano, Angelo Liccardo- Nei nostri territori c’è un’esigenza forte di giustizia, per dare risposte ai cittadini e per questo ripeto che occorre fare un plauso sia ai Sindaci, sia alla coordinatrice  dott.ssa Iodice, che hanno permesso di mantenere la sede del Giudice di Pace a Marano”.

Ricordiamo che lo scorso anno, la chiusura degli uffici del Giudice di Pace venne scongiurata grazie ad un accordo, che prevede la ripartizione delle spese di manutenzione e del personale amministrativo, tra i sei Comuni partecipanti.

“Il nostro impegno registra una volontà forte che è quella di mantenere un importante presidio di legalità sul territorio nonostante tutte le difficoltà economiche e finanziare del  momento”, ricorda il sindaco di Villaricca, Francesco Gaudieri.

Per mantenere un presidio di legalità ed un importante servizio per la tutta la collettività a Nord di Napoli, vi sono spese pari a circa 400 mila euro l’anno, che sono ripartite tra i Comuni del “patto”.

“Un incontro importante e mi auguro che siano state appianate e superate le difficoltà, che sinora hanno impedito il definitivo decollo degli uffici dei Giudici di Pace.- sottolinea il sindaco di Melito, Venanzio Carpentieri – E’ stata ribadita la volontà dei Comuni di continuare a concorrere ad assicurare questo servizio alla collettività e mi auguro che nei prossimi giorni si possa completare l’organigramma e garantire l’efficiente erogazione del servizio giustizia”.

 

COMUNICATO STAMPA