Marano, Liccardo sulla vicenda Bertini: “come è caduto in basso”

Riceviamo e pubblichiamo una missiva del Sindaco di Marano Angelo Liccardo che dice la sua sulla vicenda Bertini: nello scorso consiglio comunale, il consigliere Bertini, nell’intento di manomettere il mixer audio del consiglio per protestare contro il presidente Marra ha provocato il ferimento di un microfonista. 

Ecco la lettera: 

Quanto è accaduto nell’ultimo Consiglio Comunale ha dell’incredibile.Il consigliere Bertini, pur lasciandosi andare spesso a toni accesi e provocatori, non era mai caduto cosi in basso. 

 Vittima della sua esecrabile intemperanza è stato un addetto all’audio, ma sarebbe potuto capitare a qualsiasi altro dei presenti alla seduta consiliare. L’intolleranza e l’aggressivita che in questi anni ha caratterizzato una parte politica dell’opposizione ha superato ogni limite. Cosa ancor più grave è intollerabile e’ che l’ atto era stato preannunciato e quindi lazione e’ da considerarsi a tutti gli effetti premeditata. 

Il presidente del consiglio stava esercitando il proprio ruolo in maniera corretta e richiamando semplicemente il Consigliere Bertini più volte a moderare il linguaggio ed attenersi all’ordine del giorno così come previsto dal regolamento comunale e come accade in tutti i consigli comunali di questo mondo. 

 Un evento di tale gratuita violenza , mai accaduto nel nostro consesso o in quello dei comuni viciniori ,desta forte preoccupazione e sdegno perché gravemente lesivo,oltre che delle persone, anche delle Istituzioni.

L’ accaduto è sintomatico della difficoltà di amministrare un ente locale soprattutto in una realtà come la nostra dove è palese la crisi di valori etici ed il rispetto del pubblico interesse.

È ora che chi ha in animo il bene di questa città assuma un atteggiamento diverso. Non è più tempo di alzare barricate né di alimentare odio e violenza. È necessario, invece, che si insaturi un clima dove il gioco delle parti non si cristallizzi in uno sterile e cieco ostruzionismo ma si qualifichi in positivo con azioni che per quanto critiche siano dettate sempre da un sano spirito costruttivo. Ciò vale soprattutto per chi ha rivestito a lungo e non senza conseguenti responsabilità cariche rilevanti in questa città.