A breve 16 dirigenti di cancelleria, 5 assistenti e 2 addetti in più: si rafforza il Tribunale di Napoli Nord ad Aversa

A breve 16 dirigenti di cancelleria, 5 assistenti e 2 addetti in più: si rafforza il Tribunale di Napoli Nord ad Aversa

La camera civile di Aversa riferisce di aver appreso, con estrema soddisfazione, dell’esito dell’importante incontro svoltosi in Roma, presso il Ministero della Giustizia, tra la Presidente del Tribunale di Napoli Nord, dott.ssa  Elisabetta Garzo ed il procuratore aggiunto dott. Domenico Airoma (in sostituzione del procuratore della Repubblica dott. Francesco Greco ammalato) con i vertici del Ministero.

All’esito dello stesso, si è avuta la rassicurazione che  in tempi brevi saranno attivate le graduatorie prodotte dal bando per la mobilità e che, per quanto attiene al Tribunale di Napoli Nord, a fronte di 21 posti di dirigenti di cancelleria da ricoprire, ne saranno assegnati 16, nonché saranno inviati 5 nuovi assistenti giudiziari e 2 nuovi addetti alle cancellerie.

 

«La camera civile di Aversa prende atto, con soddisfazione, della decisione del Ministero di integrare in modo significativo il numero del personale amministrativo in servizio al tribunale di Napoli Nord, confidando che tale provvedimento possa ritenersi frutto anche delle proprie costanti sollecitazioni al Ministero, formulate sia direttamente nelle varie occasioni in cui ha avuto modo di entrare in contatto col Ministro (da ultimo il 12 settembre 2015 a Firenze, a margine dei lavori della conferenza nazionale del dipartimento giustizia del Partito Democratico) che attraverso gli organi di stampa.

Conferma, inoltre, il proprio impegno per la tutela dei civilisti e dell’intera avvocatura, apprezzando la tempestiva convocazione effettuata dalla Presidente del Tribunale di un tavolo operativo locale per la valutazione delle esigenze e delle soluzioni delle problematiche relative alla giudice di pace circondariale. Sollecita il commissario prefettizio della città di Aversa a dare la massima collaborazione per l’indizione della gara per il completamento funzionale dell’edificio destinato al giudice di pace circondariale, ossia dell’ex complesso monastico di San Domenico».

Il Presidente Avv.Carlo Maria Palmiero

Com. stampa