Giardini di fronte all’ospedale allo sbando. Ecco cosa succede

Dovevano diventare un centro di aggregazione culturale e sportiva ma invece ad oggi sono una delle strutture meno sfruttate della nostra città: i giardini costruiti al posto del vecchio De Cristofaro.

È notizia di oggi che dei ragazzini sono saliti su una delle torrette costruite sul parcheggio mettendo a rischio la loro incolumità. Ma non è solo questo: la pista di pattinaggio è praticamente non utilizzata, il bar non è mai decollato del tutto e l’unica cosa che sembra funzionare è lo sportello Equitalia. Anche il parcheggio pare vada a singhiozzo tanto che la sosta è solita a due euro per la prima ora. 

Eppure parliamo di uno dei pochi spazi attrezzati all’interno della città al riparo dalle auto e facilissimo da raggiungere. C’era un progetto per farvi sorgere una sala polifunzionale ed un campo di tennis ma come spesso accade i buoni progetti naufragano. 

Potrebbe in ogni caso, dotato di qualche giostra e scivolo, divenire uno spazio dedicato ai bambini visto che ormai ha perso del tutto la vocazione sportiva. L’area a Nord di Napoli lamenta spesso una mancanza di spazi di aggregazione ma poi quando ci sono vengono o abbandonati o sfruttati nel peggiore dei modi.