Box abusivi e cani senza microchip. Così ad Aversa un uomo teneva i suoi “amici” a 4 zampe

Box abusivi e cani senza microchip. Così ad Aversa un uomo teneva i suoi “amici” a 4 zampe

I carabinieri della stazione di Villa Literno (CE), in via delle dune di quel centro hanno rinvenuto, presso una masseria ivi presente, di proprietà di un trentunenne di Casal di Principe (CE), all’interno di un’area di circa 200mq,  9  box di costruiti abusivamente, con all’interno  9 cani razza pitbull. Unitamente al personale medico veterinario della ASL di Aversa (CE), intervenuto sul posto, i militari dell’Arma hanno constatato che  6  cani, rinchiusi in gabbie, erano sprovvisti di microchip identificativo. Pertanto il titolare della struttura è stato sanzionato amministrativamente per la violazione della norma in materia di tutela degli animali d’affezione e deferito in stato di libertà per violazioni in materia edilizia. Il fondo  è stato sottoposto a sequestro. Gli amici a quattro zampe, invece, sono in attesa delle determinazioni da parte della ASL di Aversa.