Inchiesta nella sanità. Sei in manette per corruzione mafiosa. Ecco il video degli arresti

 I carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta coordinati dai Magistrati della Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di n.6 soggetti (2 in carcere e 4 agli arresti domiciliari) per il reato di corruzione, aggravato dal metodo mafioso. L’indagine, costituisce ulteriore sviluppo di una più ampia attività investigativa avviata nel 2012 e che ha, fin ad ora, portato all’emissione di misure cautelari nei confronti di 57 indagati tra appartenenti alla c.o., imprenditori, funzionari pubblici della Sanità locale ed esponenti del mondo politico, nonché al sequestro di beni per un importo di circa trenta milioni di euro. Tra i destinatari della misura l’imprenditore Angelo Grillo, già coinvolto e sotto processo in altri filoni di inchiesta sugli appalti negli ospedali di Caserta condizionati dal clan dei Casalesi. Anche questo filone considera appalti per servizi nel settore sanità. Indagati anche i funzionari dell’Asl casertana.