Arrestato un altro boss della camorra: ecco di chi si tratta

Arrestato un altro boss della camorra: ecco di chi si tratta

I poliziotti del commissariato di Polizia San Giovanni a Teduccio hanno arrestato per i reati di porto e detenzione illegale di arma da fuoco, completa di caricatore e ricettazione della stessa, con l’aggravante di cui all’art.7 lg.203/91 per aver commesso il fatto avvalendosi delle condizioni intimidatrice derivante dall’essere attualmente esponente apicale dell’associazione camorristica denominata “Mazzarella” attiva nel quartiere di San Giovanni a Teduccio.

L’uomo è stato notato, dai poliziotti, mentre transitava in C.so San Giovanni. I poliziotti hanno notato due scooter con a bordo i soli conducenti, i due viaggiavano  affiancati e colloquiavano tra loro; gli agenti hanno riconosciuto,  sebbene travisato con casco semintegrale ed occhiali da sole, Salvatore Donadeo, alias “O Puzzolente”.

Immediatamente  i poliziotti hanno invertito il senso di marcia ed hanno visto l’uomo che giunto all’altezza di Piazza San Giovanni Battista svoltava all’interno della  piazza.

L’uomo si è fermato sotto uno stabile ed a colpi di clacson ha fatto notare la sua presenza; ha impugnato la pistola iniziando ad urlare contro un residente di uno degli stabili, intimandogli di affacciarsi.

I poliziotti giunti a pochi metri sono immediatamente scesi dall’autovettura intimando al 39enne di arrendersi e gettare l’arma. L’uomo si è arreso ed è stato disarmato.

I polizotti inoltre hanno accertato che l’uomo al disotto del giubbino di similpelle indossava un giubbotto antiproiettile.

Nel frattempo l’altro uomo a bordo dell’altro ciclomotore appena riconosciuti i polizotti è riuscito a far perdere le sue tracce ma è attualmente ricercato.

La pistola recuperata una  Beretta  mod.98F, cal.9×21, completa di caricatore contenente nr.15 cartucce stesso calibro marca Winchester è risultata essere provento di furto avvenuto nel dicembre 2013in Arzano (Na).

Il motociclo un Honda SH 300 è stato sottoposto a sequestro penale. L’uomo è stato arrestato ed accompagnato  presso il Centro Penitenziario di Secoindigliano.