Sanità, per i malati di tumore sbloccato fondo per terapie e analisi

Sanità, per i malati di tumore sbloccato fondo per terapie e analisi

Sono stati sbloccati ieri i servizi sanitari convenzionati ma solo per i malati di tumore. Tutti gli altri cittadini dovranno pagare interamente le analisi e le terapie presso i centri convenzionati. Questo perché già dal mese di luglio in Campania, come ogni anno, si è esaurito il fondo per le prestazioni sanitarie in convenzione.

I cittadini sono infatti costretti a spendere fino a 120 euro per un TAC o fino a 50 euro per semplici analisi del sangue. Da ieri però almeno per i malati di tumore sono stati ripristinati i servizi sanitari convenzionati a cominciare dalla radioterapia. Per tutti coloro che sono esenti perché detengono lo “048” (il codice sanitario per i malati di tumore) potranno usufruire del fondo. L’annuncio era stato fatto dal presidente della regione Campania Vincenzo De Luca qualche giorno fa.

Per tutti gli altri il costo delle prestazioni sarà ancora pieno sino a quando non sarà ripristinato il fondo.