Rc auto, passa l’emendamento che abbatte le tariffe al Sud

Rc auto, passa l’emendamento che abbatte le tariffe al Sud

E’ passato alla Camera l’emendamento sull’rc auto che prevede agevolazioni per gli automobilisti “virtuosi”. Nel testo, contenuto nel ddl concorrenza, è previsto che gli automobilisti che non fanno incidenti per 5 anni consecutivi e accettano l’installazione della scatola nera, pagheranno una tariffa assicurativa inferiore alla media italiana. Potranno quindi beneficiare di uno sconto, a prescindere dalla regione di residenza. E le compagnie assicurative dovranno quindi adeguarsi.

L’emendamento va dunque a favore anche degli automobilisti residenti nelle regioni, come la Campania, dove il costo del premio è superiore alla media nazionale. A questi verrà applicata una percentuale di sconto tale da commisurare la loro tariffa a quella media che verrebbe applicata a un qualsiasi assicurato, collocato nella stessa classe di merito, residente in una regione con un costo medio inferiore alla media nazionale.

La battaglia portata avanti dal parlamentare Pd Leonardo Impegno che oggi esprime piena soddisfazione: “Abbiamo rotto un muro di pregiudizi ed eliminato una discriminazione a base territoriale davvero intollerabile di cui sono state vittime finora gli automobilisti delle regioni del Sud, e in particolare di Napoli e provincia, costretti a subire un vero salasso. Allo stesso tempo costringiamo il sistema assicurativo a migliorare”.

Subito dopo l’approvazione è però scattata la polemica sulla “paternità” della norma. Dal Movimento 5 stelle infatti Sergio Puglia “E’ passata alla Camera la nostra norma. E’ il trionfo della nostra azione di costante vigilanza e pressione nei confronti di partiti che erano pronti a fare un passo indietro su una vicenda che oggi sbandierano come loro personale conquista”.

Adesso in ogni caso il testo dovrà superare lo scoglio del voto al Senato.