Giugliano. Operazione “alto impatto” dei carabinieri: 2 arresti e 14 denunciati

Giugliano. Operazione “alto impatto” dei carabinieri: 2 arresti e 14 denunciati

Questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania hanno effettuato un servizio ad “alto impatto” sul territorio di competenza traendo in arresto 2 persone destinatarie di ordini di carcerazione emessi dalla magistratura e denunciando in stato di libertà per reati vari 14 soggetti.

A essere tratti in arresto sono stati:

Angela Nilvi, 39 anni, domiciliata a Villaricca sul Corso Italia e già nota alle ffoo, raggiunta da un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale di Napoli (dovrà espiare un residuo pena di 6 mesi e 7 giorni di reclusione per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacente commessa a Castel Volturno tra marzo 2004 e giugno 2005);

Salvatore Feniello, 44 anni, domiciliato a Qualiano in via Aldo moro e già noto alle ffoo, raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale di Napoli (dovrà espiare un residuo pena di 5 mesi e 19 giorni di reclusione per associazione di tipo mafiosa commessa tra il 2007 e il 2008 a Qualiano).

Angela Nilvi e Salvatore Feniello sono stati tradotti nella casa circondariale di Pozzuoli e nel centro penitenziario di Secondigliano.
Sono stati invece denunciati in stato di libertà:

Un pakistano 56enne residente a sant’antimo e già noto alle ffoo che nel corso di perquisizione nel suo domicilio è stato trovato in possesso di una patente di guida e 2 carte d’identità contraffatte, una carta d’identità in bianco senza numero del poligrafico e un permesso di soggiorno contraffatto, 10 marche da bollo da 14,62 euro contraffatte e 3 passaporti di cittadini egiziani;

Un 60enne napoletano trovato in possesso di 41 supporti ottici (con film e musica duplicati in violazione alla normativa sul diritto d’autore);

Due meccanici di 55 e 56 anni di Qualiano ritenuti responsabili di stoccaggio di rifiuti incontrollato, di scarichi industriali in fogna senza autorizzazione e, solo per il primo, di emissioni pericolose in atmosfera dovuti alle loro attività di officina meccanica all’interno di due immobili di circa 150 e 200 mq. effettuate in violazione alle norme per la tutela dell’ambiente e di edilizia.

Durante i controlli alla circolazione stradale effettuati contestualmente 5 persone sono state denunciate per essere state sorprese alla guida di veicoli senza aver conseguito la patente e 5 giovani per detenzione e vendita illegale di tabacchi lavorati esteri di contrabbando, con il sequestro di 15 kg. di sigarette.