Oggi l’apertura delle buste per l’affidamento della piscina comunale ma la commissione non si presenta. Partecipanti inferociti si rivolgono all’autorità anticorruzione

Oggi l’apertura delle buste per l’affidamento della piscina comunale ma la commissione non si presenta. Partecipanti inferociti si rivolgono all’autorità anticorruzione

Oggi, secondo quanto stabilito dal bando di affidamento della piscina comunale di Giugliano, tutti partecipanti avrebbero dovuto sedersi intorno ad un tavolo, attendere che la commissione aprisse i plichi e facesse le prime valutazioni per l’affidamento della gestione della struttura sportiva.

 

Il documento, facilmente scaricabile dal sito internet del comune, riportata infatti  la data del 25 settembre, precisamente alle ore 12. E stamattina i partecipanti, si sono presentati, hanno atteso qualche minuto, poi un’oretta fino all’arrivo della sconcertante comunicazione: “Non ci sarà nessuna seduta. Tornate a casa”.

 

I responsabili delle varie ditte partecipanti, rimasti allibiti, hanno chiesto spiegazioni ufficiali che sembra non siano arrivate. Pare , ma è da accertare, che la dirigente del settore la dottoressa Ferone, sia in ferie  e per questo non è stato possibile riunire la commissione.  Nessuno però aveva avvisato i partecipanti, che, come riportato dal bando, si sono regolarmente presentati al Comune.

 

Alla fine, dopo diverse ore dallo spiacevole accaduto, arriva  il colpo di scena: la gara viene rimandata. Ecco perché:

“Rilevato che, di fatto, per errore di pubblicazione della gara in oggetto, la procedura non è visibile sul sito della sezione Gare in corso né nelle News in evidenza, ma in Gare/Archivio/2015/agosto;

Ritenuto opportuno prorogare la scadenza per la presentazione delle offerte, al fine di garantire la massima informazione per la maggiore diffusione della procedura di gara in oggetto, onde non discriminare l’accesso alle stesse informazioni entro il termine già stabilito;

Dato atto che non sussistono cause di incompatibilità e/o conflitti di interesse del Funzionario responsabile e del Dirigente firmatari del presente atto;

PROPONE

1. di prorogare di quindici giorni, a decorrere da quello successivo alla pubblicazione del presente atto, il termine ultimo per la presentazione delle offerte per la partecipazione alla gara di cui al CIG, Z0215ECAA7”

I partecipanti però garantiscono di aver visto il bando nella sezione apposita fino a ieri sera per questo si sono anche rivolti all’autorità nazionale anticorruzione per chiedere un intervento urgente al Comune di Giugliano.

Poi sorgono altri dubbi: se la dirigente oggi non era presente al Comune, chi ha firmato la determina? E com’è possibile la stessa determina ci sia già se si è scoperto solo stamattina della disfunzione del sito internet?