Qualiano. Balconi pericolanti, il sindaco: “Chi non li metterà in sicurezza rischia una denuncia penale”

Qualiano. Balconi pericolanti, il sindaco: “Chi non li metterà in sicurezza rischia una denuncia penale”

Il sindaco De Luca firma l’obbligo di cura di balconi e facciate di edifici privati che danno sulla pubblica via ed i cui distacchi di intonaco o altro,  possono mettere in pericolo pedoni ed automobilisti 

Spicconare e mettere in sicurezza. Sono le due parole oggetto dell’ordinanza a firma del sindaco Ludovico De Luca, che impone la manutenzione di balconi, cornicioni e facciate di edifici. “Ci sono stati troppi episodi in cui le persone hanno perso la vita sotto ad un cornicione caduto, è nostro dovere prevenire fino dove possiamo. – sottolinea il Primo cittadino di Qualiano – Invito tutti i proprietari di case con facciate e balconi in cattivo stato di intervenire immediatamente e ricordo che chi non lo fa rischia una denuncia penale”. 
Dunque l’ordinanza sindacale, come previsto per legge, impone ai privati proprietari di stabili, che affacciano su strade e piazze pubbliche, di provvedere immediatamente alla manutenzione con la spicconatura dell’intonaco e dei cornicioni, che con le prossime abbondanti piogge od altri eventi atmosferici, potrebbero distaccarsi e cadere su vetture e persone in transito. Gli interventi vanno effettuati nel minor tempo possibile, con tutti gli accorgimenti relativi tipo transenne o altro, per la sicurezza stradale e per la pubblica e privata incolumità.
Com. Stampa