Il caso della migrante investita arriva in Parlamento

Il caso della migrante investita arriva in Parlamento

Arriva in Parlamento la questione della giovane migrante investita ieri lungo la circonvallazione esterna. A chiedere verifiche sul  centro di accoglienza, un maggiore interesse della commissione d’inchiesta che si occupa dei centri, è il Movimento 5 Stelle attraverso Vega Colonnese.

 

Intanto la salma della giovane è stata trasferita al secondo Policlinico. Non si sa se il corpo esanime della giovane venga riportato in patria o meno. Non si sa nemmeno la reale età della ragazza. Gli accertamenti sono ancora in corso. Pare infatti che non fosse minorenne perché in particolare nel centro di Ponte Riccio possono alloggiare solo donne di maggiore età. Ma nulla è certo fin quando non si approfondiscono tutti i fatti e si rimettono a posto i tasselli di una tragedia.

 

La notizia ha fatto il giro del web, dei giornali e delle tv. Le ragazze pare stessero lasciando il centro di accoglienza per raggiungere la capitale. Alla vista di una volante delle forze dell’ordine, sembra che si siano spaventate. Pensando ad un arresto, che tra l’altro non sarebbe mai avvenuto perché i migranti sono in assoluto stato di libertà, hanno attraversato la strada ed una Seyenne, ha trovato la morte.