La mano della camorra nell’omicidio di Andrea Saraiello

La mano della camorra nell’omicidio di Andrea Saraiello

Un account fake che parla chiaro: la frase “Io me la sento, e voi?”, con una foto di una pistola placcata d’oro puntata alla tempia e l’indice sul grilletto. Un delirio che fa luce per gli inquirenti sulla morte di Andrea Saraiello, il 26enne morto al Rione Traiano sul quale sta indagando la Dda di Napoli.

L’ipotesi di una vera e propria esecuzione della camorra prende sempre piu’ piede perché le indagini si stanno indirizzando sugli ambienti della criminalità che comandano sulla zona occidentale di Napoli, nonostante Saraiello fosse incensurato e quindi non riconducibile, per il suo passato, a questi ambienti.