Vigili aggrediti, il colonnello Petraio: “Cittadini anziché difenderci erano contro di noi”

Vigili aggrediti, il colonnello Petraio: “Cittadini anziché difenderci erano contro di noi”

Attaccati, offesi, sotto l’occhio del ciclone. Così si sentono gli agenti della polizia municipale di Giugliano. Ripetutamente, ormai, sui social network si possono vedere fotografie che ritraggono i vigili urbani. I commenti alle foto non sempre sono volti a “lodare il loro operato”.

A prendere le difese del corpo della polizia municipale è il tenente colonnello Carmine Petraio, responsabile del servizio di polizia stradale. “Siamo attaccati mediaticamente anche su colpe che non abbiamo” – esordisce Petario. “Il territorio é vasto e col poco personale a disposizione non riusciamo a tenere sotto controllo tutto ciò che succede in città”.

Effettivamente, ogni giorno in strada ci sono 6 vigili di mattina e 6 di pomeriggio. Un numero davvero esiguo per poter prevenire ogni tipo di azione illegale.

“Questa sera gli agenti sono stati offesi improvvisamente, senza alcun motivo” – afferma polemicamente il tenente colonnello. “Quello che mi dispiace è che le persone, anziché schierarsi dalla nostra parte, hanno finito di inveire contro di noi. E tutto questo è frutto di attacchi mediatici che da un paio di mesi stiamo ricevendo”.

Il colonnello Petraio fa sapere che saranno poste al vaglio le immagini del sistema di videosorveglianza attraverso cui proveranno ad individuare i componenti della baby gang che, senza alcun motivo, ha offeso verbalmente gli agenti della municipale.