Ucraino eroe: dopo aver seppellito Anatolij, la moglie e le figlie tornano a Castello di Cisterna

Ucraino eroe: dopo aver seppellito Anatolij, la moglie e le figlie tornano a Castello di Cisterna

Nadia e le sue figlie continueranno a vivere a Castello di Cisterna, lì dove suo marito ha perso la vita. È rientrata in Italia la moglie dell’eroe Anatolij, l’uomo ucciso nel corso di una rapina a un supermercato di Castello.

Nadia è stata in Ucraina per seppellire il marito ma adesso è tornata e ha deciso di restare qui. Subito dopo la tragedia, il proprietario del supermercato dove Anatolij ha perso la vita ha promesso di assumere la donna e darle tutto il necessario per lei e le sue figlie. Anche il sindaco ha fatto sapere che già domani si incontreranno “per stabilire le azioni da intraprendere per aiutarle”.

Per l’omicidio di Anatolij i carabinieri hanno identificato e arrestato due fratellastri: Gianluca Ianuale e Marco Di Lorenzo