Scippa un orologio dal valore di 25mila euro dal polso di un turista: arrestato 19enne

Scippa un orologio dal valore di 25mila euro dal polso di un turista: arrestato 19enne

Ha preso di mira due turisti, che si erano addentrati tra i vicoli del quartiere Vicaria e, in pochi secondi, si è avventato su uno di loro per rapinargli il prezioso orologio che indossava al polso, scaraventandolo a terra.

La scena è stata notata dagli agenti dei “Falchi” della sezione Criminalità diffusa della Squadra Mobile che, prontamente, sono intervenuti bloccando il giovanissimo rapinatore: Emanuele LIGNITI, di 19anni.

I poliziotti hanno notato che nei pressi di Vico S. Caterina a Formiello,  mentre il 19enne seguiva a piedi una coppia di turisti orientali, un altro giovane lo attendeva a bordo di scooter a breve distanza.

Nel mentre gli agenti erano in procinto di avvicinarsi, per procedere ad un controllo, il giovane a bordo di scooter si è dileguato e LIGNITI, non accortosi della presenza della Polizia,  si è avventato sul polso della vittima, strappandogli con violenza un orologio-cronografo Hublot, del valore di circa €.25.000.

In maniera fulminea il giovane, dopo essersi guardato attorno, è fuggito in direzione di Via Cirillo, imboccando Vico Santa Caterina a Formiello e poi Vico Longo, dove è stato raggiunto e bloccato dai poliziotti.

LIGNITI ha tentato di disfarsi del prezioso orologio buttandolo a terra provando, col piede destro, a spingerlo tra le feritoie di un tombino.

Uno dei poliziotti è riuscito, prontamente, a recuperare l’orologio danneggiato.

La vittima, lamentando dolore al polso, è stata condotta all’ospedale dei Pellegrini, ove i sanitari gli hanno riscontrato una forte contusione con ecchimosi, guaribile in 10 giorni.

Il 19enne, con pregiudizi di Polizia, è stato condotto al Carcere di Poggioreale perché responsabile del reato di rapina aggravata.